CHI SIAMO

ISTITUTO IARD

La nostra storia

IARD è un Istituto che opera nel campo della ricerca sui processi culturali, educativi e formativi con approcci che integrano le prospettive delle diverse scienze sociali (sociologia, psicologia, pedagogia, economia). In particolare per molti anni l’Istituto ha rappresentato il più importante patrimonio di ricerca e documentazione sulle giovani generazioni italiane.

Nato nel 1961 come Associazione, si è costituito in Società Cooperativa nel 1988. Nel 2002, alla sua denominazione, aggiunge il nome del suo fondatore Franco Brambilla. Nel 2014 Rete Iter, Associazione di enti locali e organizzazioni no-profit per l’innovazione delle politiche per la gioventù, acquisisce la proprietà di IARD Istituto Franco Brambilla e ne continua l’attività.

Gli studi sulla condizione giovanile, sulla scuola e sulle politiche sociali hanno caratterizzato l’impegno IARD nei suoi sei decenni di attività diventando un punto di riferimento per tutti coloro che si occupavano di giovani. La crescente importanza attribuita alla riflessione sui giovani e sulle politiche giovanili non è mai stata letta come l’espressione di una “emergenza sociale” o di una particolare problematicità delle nuove generazioni, ma come una scelta strategica fondamentale per poter comprendere in quale direzione si stava trasformando la società nel suo sviluppo futuro: le sue ricerche e i suoi studi hanno, infatti, costantemente segnalato quali tendenze emergenti nella comunità civile fossero state anticipate dalle nuove generazioni.

La nostra missione e visione

L’Istituto IARD è presente sul territorio nazionale con un’attenzione costante all’evoluzione di atteggiamenti e comportamenti e agli sviluppi della società verso il futuro, ponendo al centro delle proprie attività di ricerca l’osservazione dei fenomeni legati alla condizione giovanile, analizzata sia nei suoi aspetti strutturali sia sotto il profilo delle rappresentazioni sociali e dei vissuti individuali. Nel contempo è impegnato nei processi di programmazione e valutazione sociale con particolare riferimento alle politiche rivolte alle nuove generazioni e ai processi formativi.

L’Istituto mette pertanto a disposizione degli utenti – pubblici e privati – le proprie capacità e competenze su uno spettro assai ampio della ricerca sociale e dell’erogazione di servizi.

IARD è in grado di soddisfare le esigenze conoscitive, formative, di supporto ed assistenza delle amministrazioni pubbliche centrali e locali (Unione Europea, Ministeri, Regioni, Province, Comuni), degli organismi della scuola, delle Aziende sanitarie locali, delle istituzioni economiche e del lavoro, delle aziende private, delle associazioni culturali ed assistenziali.

I campi e le metodologie di ricerca sono molteplici e spaziano dalle indagini campionarie con rilevazione dei dati in presenza, con CATI o online, alle indagini qualitative, ai case-studies finalizzati all’analisi delle dinamiche organizzative, agli studi su dati secondari.

In sintesi le attività di ricerca che caratterizzano IARD possono così essere articolate:

Ricerche di base

Hanno lo scopo di precostituire quegli elementi conoscitivi di fondo che si pongono come un requisito indispensabile alla comprensione dei fenomeni sociali.

Ricerche applicative

Sono finalizzate all’analisi di fenomeni particolari, in genere territorialmente circoscritti. Si prefiggono lo scopo di offrire dati ed interpretazioni su un campo molto vasto di settori sui quali si indirizzano le politiche e gli interventi sociali.

Studi di fattibilità

Sono orientati a fornire indicazioni operative sulla messa in opera di progetti sperimentali nel campo delle organizzazioni, dei servizi, e degli interventi sociali.

Ricerche valutative

IARD ha messo a punto una metodologia finalizzata alla verifica dei risultati, in termini di efficienza, efficacia e qualità dei progetti di intervento attuati sui vari ambiti del sociale.