Civico 81

CIVICO 81

Civico 81 è un progetto di rigenerazione urbana che ha rivalorizzato l’area, un tempo dei Padri Saveriani di Cremona, a pochi passi dal centro della città, in via Bonomelli 81. Questo spazio ospita da anni imprese sociali che realizzano importanti servizi per la persona e la comunità: servizi sociali, servizi al lavoro e alla formazione, sanitari ambulatoriali, diurni e residenziali, mercato di ortaggi biologici.

A partire da dicembre 2016 Civico 81 si è arricchito di attività tra le quali il punto ristoro “BonBistrot” con bar, ristorante, possibilità di servizio pasti a domicilio e spazi di incontro e animazione. Puntando alla qualità dei prodotti si è riusciti ad inserire nel mondo lavoro persone con fragilità attraverso percorsi di formazione e integrazione lavorativa.

Civico 81 comprende: una Foresteria che ospita ragazzi presenti a Cremona per motivi sportivi o di studio, un alloggio per l’autonomia a favore di adolescenti prossimi all'uscita dai circuiti di assistenza sociale, una comunità “Sereno Variabile” per giovani (18-25 anni) che si propone come una “risposta ponte” tra la neuropsichiatria infantile e la psichiatria adulta, una sala meeting aperta alla città, uno “Sportello servizi di prossimità” dedicato principalmente alle persone anziane fragili e alle famiglie. Quest’area rigenerata, nel centro di Cremona, è ora luogo della responsabilità per la cura degli spazi, delle relazioni, dei bisogni dei più deboli.

Poco lontano, nella parte delle struttura già in uso da anni, si trova una variegata serie di servizi per ragazzi e persone fragili: il centro diurno Giona che accoglie minorenni stranieri non accompagnati, il centro diurno Gamma di neuropsichiatria infante e due comunità residenziali di neuropsichiatria infantile.

Civico 81 è una forma esplicita di cooperazione sociale che riserva un occhio di riguardo per i più fragili mediante la creazione di percorsi di autonomia innovativi e mirati che si impegna quotidianamente, grazie al lavoro di educatori e operatori sociali, a garantire un futuro ricco di nuove possibilità. Sono circa un migliaio le persone che, ogni giorno, varcano il cancello del Civico 81 alla ricerca di cura, valorizzazione, lavoro, promozione umana, possibilità di incamminarsi su percorsi di autonomia, testimoni di impegno di volontariato e di scelte appassionate, complesse e coinvolgenti.

L’inaugurazione del progetto è avvenuta nella mattinata di sabato 3 dicembre alla presenza del Vescovo di Cremona Napolioni che alle 10.30 ha tenuto la Messa e ha poi tagliato il nastro rosso come segno concreto di una nuova partenza. A seguire sono stati presentati il progetto e la struttura, aperta ed accessibile a tutti durante la mattinata, che si offre come un prodotto nuovo pronto ad accogliere attività e progetti che saranno implementati da subito.